http://www.massimilianoerrera.it 960 1

BIOGRAFIA MASSIMILIANO ERRERA

Nasce a Erice l’11 dicembre dell’ 80. Trascorre l’infanzia tra Paceco, piccolo paesino rurale, Trapani, citta’del sale e del mare ed Erice, piccolo borgo medievale di montagna, fonte di grande ispirazione. Dopo un breve periodo di apprendistato con il pittore e scultore trapanese Armando Safina, che gli trasmette l’entusiasmo e la passione per la pittura durante gli studi d’arte, si trasferisce a Bologna per iscriversi all’accademia delle belle arti.

A Bologna ha la fortuna di conoscere alcuni tra i protagonisti che, negli anni ottanta, contribuirono a far emergere il capoluogo emiliano quale centro nazionale propulsore d’arte contemporanea. Due maestri della “nuova figurazione”, si tratta di Bruno Benuzzi, esponente di spicco dei “Nuovi Nuovi”, il gruppo promosso da Renato Barilli, e Luigi Mastrangelo, tra i pionieri del “Medialismo”, il movimento teorizzato da Gabriele Perretta.

La frequentazione e le lunghe conversazioni artistiche, intruducono al giovane pittore la possibilità di “giocare” con il mezzo artistico, di sognare “nuovi orizzonti”, nuove possibilità espressive: Essere all’ avanguardia, specchio del nuovo millennio, pur rimanendo fedeli alla grande tradizione della Pittura.

Una capacita’ creativa, quella dell’artista, che e’ gia’ stata apprezzata da critici e studiosi del calibro di Claudio Spadoni e Bruno Bandini e che ha consentito a questo giovane pittore siciliano di partecipare a numerose mostre sul territorio italiano suscitando l’interesse di numerosi collezionisti, attratti da uno scenario onirico e veicolati da una appagante struttura pittorica dai colori sfavillanti.

 

 

BIOGRAPHY

Born in Erice on May 11th 1980, Massimiliano Errera spent his childhood between Paceco, a small country town in the province of Trapani, the city of salt and sea, and Erice, a small medieval mountain village. Both sources of great inspiration.

After a brief apprenticeship with the Trapanese painter and sculptor Armando Safina, who during his artistic studies imparted him with enthusiasm and passion for painting, he moved to bologna to enroll to the School of Fine Arts. There, he was lucky enough to meet some of the leading luminaries, who in the eighties led the Emilian provinces as the national engine of contemporary art: two masters of the “Nuovo Rappresentazione” such as Bruno Benuzzi, leading figure of the “Nuovi Nuovi” group promoted by Renato Barilli and Luigi Mastrangelo, pioneer of the “Medialismo” movement theorized by Gabriele Perretta.

The long artistic conversation that developed during frequent collaboration, introduced the young artist to the possibilities of “playing” with artistic meanings and new expressive resources, while dreaming of “new horizons”, being vanguard, a new millennium mirror, but remaining ever-faithful to the great painting tradition.

 

MASSIMILIANO ERRERA

CLOSE

Per info e richieste preventivi: